Cosa mettere sulla colla per topi? Le esche migliori

Ti stai chiedendo cosa mettere sulla colla per topi e quali sono le esche migliori per attirarli? Oggi te lo spiego.

I topi sono una delle piaghe più comuni e fastidiose che possono invadere la nostra casa o il nostro giardino. Sono esseri opportunisti e curiosi che, attratti da cibo o calore, possono facilmente stabilirsi nei nostri spazi. Una volta insediati, possono causare danni significativi, tra cui la contaminazione di alimenti e superfici con germi e malattie. Per questo motivo, è fondamentale implementare metodi efficaci per contrastarli.

Uno di questi è l’uso di esche per topi applicate su colle appositamente create per intrappolarli. Questo metodo, se fatto correttamente, può essere molto efficace, ma richiede una selezione accurata dell’esca da utilizzare. In questo articolo, scopriremo le diverse opzioni di esche e i consigli su come utilizzarle per massimizzare l’efficacia della trappola collante per topi.

Cosa mettere sulla colla per topi?

Quando si tratta di catturare i topi in casa con la colla, scegliere l’esca giusta è fondamentale per incrementare le possibilità di successo. I topi sono attratti da una vasta gamma di alimenti, ma alcuni hanno dimostrato di essere più efficaci nel catturare questi roditori curiosi e sfuggenti. L’idea è di utilizzare esche che stimolano i topi con il loro forte senso dell’olfatto e li inducono a camminare sulla colla.

Innanzitutto, considera che i topi hanno un’attrazione naturale verso cibi ad alto contenuto di grassi e zuccheri. Questo li porta spesso a cercare alimenti che noi consumiamo abitualmente. Un ottimo esempio di esca è il burro di arachidi, che combina un forte aroma con una consistenza appiccicosa che può aiutare a intrappolare i topi sulla colla. Un piccolo quantitativo, delle dimensioni di un pisello, è sufficiente per attirare la loro attenzione.

Importante: se ti stai chiedendo se la colla per topi è velenosa, la risposta è no.

Il cioccolato è un’altra esca attrattiva per i topi. La dolcezza e il profumo distintivo del cioccolato lo rendono irresistibile per questi roditori. Un pezzetto di cioccolato, simile per dimensione a quello del burro di arachidi, può essere posizionato al centro della trappola adesiva. I topi, attratti dal cioccolato, tenderanno a rimanere appiccicati nella colla mentre cercano di raggiungere l’esca.

I semi di girasole o i cereali sono anch’essi molto efficaci. Questi cibi sono naturalmente attraenti per i topi perché fanno parte della loro dieta in natura. Posizionare alcuni semi o un piccolo mucchio di cereali nel mezzo della trappola può fornire quel richiamo necessario a catturare i roditori. È importante posizionare queste esche in modo che i topi non possano raggiungerle senza passare sulla colla.

Nota: lo sapevi che la colla per topi è illegale se usata in ambienti esterni?

La frutta secca come l’uvetta è anche un’opzione eccellente per attirare i topi. La dolcezza naturale e il profumo penetrante possono essere un richiamo potente. Sulla trappola, una piccola quantità di frutta secca può fare la differenza. Ancora una volta, la collocazione è essenziale: deve essere in un punto che costringa il topo a solcare l’area incollata.

Al di là del cibo, c’è anche la possibilità di utilizzare materiali morbidi come esca, soprattutto se si sospetta che i topi stiano cercando materiali per costruire il loro nido. Un pezzo di cotone o di filato può attirare i topi sulla trappola di colla. Questi materiali, messi in bella vista sulla superficie appiccicosa, potrebbero convincere i topi che hanno trovato qualcosa di utile per il loro nido.

Va sottolineato che la freschezza dell’esca è un fattore chiave. Gli alimenti rancidi o muffiti potrebbero non essere attraenti per i topi quanto quelli freschi e aromatici. Quindi, sostituisci regolarmente l’esca sulla trappola per mantenere il suo potere attrattivo.

Un aspetto cruciale dell’uso delle colle per topi con esca è la sicurezza. Assicurati di posizionarle in aree lontane dalla portata di bambini e animali domestici. I topi possono portare malattie, quindi è importante evitare il contatto diretto con loro o con le trappole che li hanno catturati.

Nota: potrebbe interessarti anche l’articolo dove ti spiego quanto dura la colla per topi e se ha una scadenza.

Inoltre, quando posizioni la trappola, pensa al percorso che i topi potrebbero prendere. I roditori tendono a muoversi lungo i bordi delle stanze, quindi posiziona la trappola vicino ai muri o in luoghi che hai identificato come aree di passaggio frequenti. Assicurati che non ci siano ostacoli tra il topo e la trappola che potrebbero deviare il suo percorso.

L’umidità può influire sulla colla rendendola meno appiccicosa, quindi è anche importante evitare di posizionare le trappole in luoghi umidi. Una trappola messa per esempio sotto un lavandino potrebbe perdere la sua efficacia se esposta a perdite d’acqua o ad alta umidità.

Ricorda che anche il miglior tipo di esca non garantisce il successo se non si presta attenzione all’ambiente circostante. Elimina le fonti di cibo alternative per i topi, come briciole o contenitori di cibo non sigillati, per aumentare le possibilità che i roditori siano attratti dalla tua trappola.

Conclusioni

In conclusione, per avere successo nell’uso delle colle per topi, è fondamentale scegliere un’esca appetibile e posizionarla strategicamente. I topi sono astuti e selettivi, ma con un’esca correttamente selezionata e posizionata, puoi incrementare notevolmente le probabilità di catturarli. Ricorda sempre di maneggiare le trappole con cautela e considera la possibilità di consultare un professionista per soluzioni di controllo dei roditori più sicure e umane.

Foto dell'autore

Gabriele Li Mandri

Mega esperto di topi. Insieme a mio papà Enzo, lottiamo da anni contro questi maledetti roditori. Abbiamo un appezzamento di campagna a Calatafimi (Sicilia), e abbiamo imparato a difenderci dai topi e dai ratti utilizzando la qualsiasi, dalle trappole agli ultrasuoni, passando per i veleni!

Lascia un commento