I cani sentono l’odore dei topi?

ti stai chiedendo se i cani sentono l’odore dei topi? La risposta è sì: ti consiglio di approfondire questo articolo.

I cani, conosciuti come i migliori amici dell’uomo, hanno un senso dell’olfatto incredibilmente acuto, molto superiore a quello dell’uomo. Questo senso li aiuta non solo a distinguere una vasta gamma di odori, ma anche a rilevare la presenza di altri animali, come i topi.

I topi, essendo creature principalmente notturne (hanno paura della luce) ed elusive, possono essere difficili da individuare per gli esseri umani. Tuttavia, per un cane, l’odore distintivo dei topi è qualcosa di facilmente avvertibile. Questo li rende, ad esempio, animali utili per individuare la presenza di topi in casa o in altri ambienti. Prosegui con la lettura per scoprire come i cani utilizzano il loro eccezionale senso dell’olfatto per rilevare i topi.

I cani sentono l’odore dei topi? Sì

I cani hanno un senso dell’olfatto incredibilmente sviluppato, molto più sensibile di quello umano. Questa capacità li rende esperti nel rilevare una varietà di odori, compresi quelli dei topi. La composizione genetica di un cane contribuisce alla sua abilità nel riconoscere gli odori: il naso di un cane contiene fino a 300 milioni di recettori olfattivi, rispetto ai circa 6 milioni negli esseri umani, e la parte del cervello dedicata all’analisi degli odori è, proporzionalmente, quaranta volte più grande di quella umana.

Questa straordinaria differenza tra la capacità olfattiva di cani e persone si traduce in una sensibilità agli odori che è fino a 100.000 volte superiore. Questo significa che i cani possono rilevare non solo gli odori che sono completamente impercettibili per gli esseri umani, ma possono anche distinguere tra odori molto simili tra loro. Ogni odore ha una firma chimica unica, e i cani sono in grado di riconoscerla e ricordarla.

I topi emettono odori distinti, come quelli della loro urina, delle feci, del corpo e della tracce che lasciano quando si muovono, creando un vero e proprio sentiero. Per questo motivo un cane, quando segue un topo, cammina come un ossesso con il muso puntato sul terreno o sul pavimento. Questi odori servono ai topi a comunicare tra loro, ma diventano anche segnali per i predatori, come i cani. I cani, utilizzando il loro naso, possono individuare e seguire la traccia olfattiva dei topi. Anche se un topo è nascosto alla vista, il suo odore non sfugge al naso del cane.

Nota: proprio perché il quattrozampe viene considerato un predatore, molti topi hanno paura dei cani, ma non è una regola scritta.

I cani, inoltre, utilizzano una tecnica chiamata olfatto stereo. Questo significa che possono percepire da quale narice arriva l’odore più intensamente, il che li aiuta a determinare la direzione da cui proviene l’odore e a seguire quella traccia con una precisione incredibile. Questa abilità è parte del motivo per cui i cani vengono addestrati per la ricerca e il salvataggio, la caccia, e per rilevare droghe o esplosivi.

Nota: il consiglio, comunque, è di evitare interazioni dirette, perché i topi possono essere pericolosi per i cani, come ti ho spiegato nel mio blog.

Tutti i cani sentono l’odore dei topi?

Non tutti i cani, tuttavia, sono ugualmente abili nel rilevare odori come quello dei topi. Razze come i terrier sono stati selezionati e addestrati per la caccia a piccole prede, come i topi, per secoli. Questi cani non solo hanno un olfatto eccellente ma hanno anche un istinto innato e un grande desiderio di cacciare piccoli animali. Altre razze possono non essere altrettanto interessate o efficaci in questa attività, anche se la loro capacità olfattiva è comunque straordinaria.

La capacità di un cane di sentirne l’odore non dipende solo dalla razza, ma anche dal singolo esemplare e dalla sua esperienza e addestramento. Un cane che è stato esposto agli odori dei topi da giovane o che è stato addestrato a cercarli sarà molto più abile nel riconoscerli e nel reagire rispetto a un cane che non ha avuto la stessa esperienza.

In natura, questa capacità di sentire l’odore dei topi serve a un cane per la caccia e per la sopravvivenza. In un contesto domestico, può manifestarsi nel desiderio del cane di scavare in giardino o di indagare in angoli dove potrebbero nascondersi i topi in casa. Alcuni cani possono diventare anche eccitati o agitati se percepiscono l’odore di un topo, anche se il proprietario potrebbe non rendersi conto della presenza del roditore.

Come si comporta un cane quando sente l’odore di un topo?

Quando un cane rileva l’odore di un topo, può comportarsi in diversi modi: può seguire l’odore muovendosi in cerchio o in un percorso a zigzag, può iniziare a grattare il terreno o un muro, può abbaiare o può fermarsi e puntare con il naso in una direzione precisa per segnalare la posizione dell’odore. Questi comportamenti sono istintivi e dimostrano la profonda connessione tra l’olfatto e il comportamento di caccia nei cani.

In conclusione, i cani hanno una capacità innata e incredibilmente sviluppata di sentire gli odori, che comprende l’abilità di rilevare gli odori dei topi. Questa capacità varia da cane a cane e può essere influenzata da fattori come la razza, l’addestramento e l’esperienza personale del cane. Per un cane, l’odore è un’informazione preziosa che gli permette di interagire con l’ambiente circostante in modi che gli esseri umani possono solo immaginare.

Foto dell'autore

Gabriele Li Mandri

Mega esperto di topi. Insieme a mio papà Enzo, lottiamo da anni contro questi maledetti roditori. Abbiamo un appezzamento di campagna a Calatafimi (Sicilia), e abbiamo imparato a difenderci dai topi e dai ratti utilizzando la qualsiasi, dalle trappole agli ultrasuoni, passando per i veleni!

Lascia un commento